GA_TagManager_Container

sabato 23 luglio 2016

Hanno già vinto loro


Salve.

Non si fa in tempo, letteralmente, a farsi un'idea definitiva di ciò che è realmente accaduto a Nizza, che già una nuova strage insanguina l'Europa, stavolta a Monaco di Baviera.

Non bastasse già la straziante descrizione di un attentatore appena diciottenne che grida, a proposito o a sproposito, "Allahu Akbahr" e poi apre il fuoco su dei bambini, che subito anche i media italiani --e ancora di più i social-- si riempiono delle solite prese di posizione preconcette.


- "È il gesto isolato di un folle!"
- "No, è un terrorista emulo di Brievik!"
- "No, quello è sciita iraniano, ma quale Brievik! Si è ispirato all'ISIS, come il tizio di Orlando!"
- "No, l'ISIS è sunnita e comunque i terroristi islamici non si suicidano, muoiono compiendo l'azione!" eccetera.

Posto che l'ultima cosa che voglio fare è aggiungere di mio al fiume di stupidaggini che ho letto in queste ultime settimane, io dico solo questo: hanno già vinto loro.

Sì, hanno già vinto loro.
"Loro", decidetelo voi chi siano; per me, non è importante.
Davvero. Non è importante.
In fondo, che mi frega, se chi mi ammazza mi odia perché sono troppo laico, troppo liberale, troppo capitalista, troppo borghese, troppo miscredente o troppo occidentale per i suoi gusti?

Cos'è 'sta guerra tra miserabili senza cervello a cui mi tocca assistere, ovunque?
- "Ci vuole più tolleranza, più multiculturalismo, più integrazione!"
- "No, ci vuole meno tolleranza per chi viola le regole!" e via discettando...

Hanno già vinto loro, stupidi.

Hanno vinto loro quando hanno mostrato a qualunque squilibrato in Europa ed in America, da Oklahoma City sino a Monaco di Baviera, passando per New York, Washington, Madrid, Londra, Parigi, Nizza --e scusate se ne ho saltata qualcuna ma, non so voi, io ormai faccio un po' fatica a tenere il conto-- dicevo, quando hanno mostrato a qualunque frustrato, depresso, deluso, tradito, la Via Maestra per il tanto agognato riscatto sociale, il modo per riuscire finalmente a "stare sopra" e mettere sotto gli altri.

Hanno vinto loro perché hanno mostrato a tutti come l'odio si trasformi in violenza ed offra un'illusione di redenzione, di riscatto.

Che il movente sia "Allah" o che sia "un po' più qua", è veramente secondario: ciò che conta è che la colpa è sempre e solo dell'Occidente.

- Sei depresso?
- Non hai lavoro?
- La tua vita del cazzo non ha alcun senso?
- Tua moglie si scopa un altro?
- A scuola sei lo zimbello dei compagni?


Guarda che ti hanno sempre ingannato: niente di tutto questo è colpa tua.
Il fatto è che vivi in un decadente Paese occidentale che fa "questo" quando invece, per la felicità di tutti, dovrebbe fare "quello"... (con "questo" e "quello" che, ovviamente, cambiano a seconda del singolo mentecatto in questione).

Adesso però non fraintendetemi: se proprio vi piace tanto, continuate pure ad azzuffarvi in modo preconcetto tra anti-questo ed anti-quello.
Io volevo solo farvi notare che è una rissa tra perdenti e che i vincitori sono altrove.
Tutto qui.

Per concludere, sempre sperando di non arrecare troppo disturbo alle vostre scaramucce ideologiche, vi lascio con una considerazione che davvero mette d'accordo tutti gli esperti: siamo solo all'inizio.

Saluti,

(Rio)